Questo sito contribuisce alla audience di

Scritta da: libera poetante
La luna è sotto casa, ed io la lascio a te:
se cerco qualche cosa la voglio perché c'è;
ti lascio ai tuoi guerrieri, ai tuoi santoni indù,
ai dogmi di una fede tra il suicidio e la virtù.
E non m'importa niente se un giorno soffrirai,
se a furia di sognare tu ti distruggerai:
sei polvere, sei neve, hai solo falsità;
io ho una cosa grande, lotto per la libertà.
Vota la frase: Commenta
    Non so se sono stato mai poeta
    e non mi importa niente di saperlo
    riempirò i bicchieri del mio vino
    non so com'è, però vi invito a berlo.
    E le masturbazioni celebrali
    le lascio a chi è maturo al punto giusto
    le mie canzoni voglio raccontarle
    a chi sa masturbarsi per il gusto.
    E non so se avrò gli amici a farmi il coro
    o se avrò soltanto volti sconosciuti
    canterò le mie canzoni a tutti loro
    e alla fine della strada,
    potrò dire che i miei giorni li ho vissuti.
    Composta mercoledì 9 giugno 2010
    Vota la frase: Commenta