Sono scesa nella tua tomba perseguitata dalla follia, rincorso la mia anima nelle tue grida disarmanti e risalito la vita fingendomi mascherata. Un pensiero per una strada appuntita libera il mio corpo: le assenze e possono essere gusci di sale, i silenzi tuoni nel cielo sereno. Non si cammina mai senza la certezza che gli spiriti possano sussurrarsi parole e dormire accanto come giovani amanti.
Paola Ranica
Composta domenica 26 giugno 2016
Vota la frase: Commenta
    Miracolo dell'esistenza è il sentiero di abbagli feroci, accesi dalla tua mente. Mentre sei occupato a salvare le anime, io tremo per paura di perdere fiato, gemo avidamente in silenzio. Dove tutto ha inizio. Dove si mescolano quelli come noi, non hanno misteri, ma vacillano. Viaggio è la tua presenza nell'anima, in quegli istanti ove il cuore scoppia e la natura ha una sola direzione: il caos.
    Paola Ranica
    Composta domenica 26 giugno 2016
    Vota la frase: Commenta
      Questo sito contribuisce alla audience di