Questo sito contribuisce alla audience di

Vorrei tornare indietro a quell'istante per fermarlo, prenderlo, accartocciarlo e metterlo tra le mie mani, come si farebbe con un piccolo uccellino, per annusarlo un attimo prima di porgere le mie mani chiuse sopra il cuore, metterlo dentro come fosse una gabbia, in modo che non possa più fuggire via col tempo, così rimarrà sempre dentro di me. Quell'istante, e chiamarlo "felicità".
Vota la frase: Commenta