Scritta da: Nicola Sichi
Se mi siedo sul bordo del dirupo ad ammirare il cielo, se fisso le stelle e osservo le nuvole illuminate dalla luce della luna che corrono veloci, tutto mi pare immensamente facile da affrontare, tutte le parole mi sovvengono alla mente. Non esistono limiti alla mia persona.
Ma poi incontro i tuoi occhi... e la terra comincia a mancarmi sotto i piedi, i miei sogni mi alzano in un volo dove la paura di toccarti è il confine tra sogno e realtà.
Nicola Sichi
Composta domenica 2 maggio 2010
Vota la frase: Commenta
    Questo sito contribuisce alla audience di