Come un utimo amico, questa sera sto cercando te
ora che tutto muore e che ho paura in fondo anche di me.
Giro tutte le chiese, ma nelle chiese non ti trovo mai
come posso star bene e rassegnarmi a quel che siamo noi.
Come uomo tra gli uomini, mi chiederesti tu perdono?
Come uomo tra gli uomini, lo capiresti che vuol dire star solo.
Io non posso più credere, che nell'amore non c'è amore
come uomo tra gli uomini, avresti freddo sulla pelle
e voglia di morire.
Michele Zarrillo
Composta venerdì 9 aprile 2010
Vota la frase: Commenta
    Questo sito contribuisce alla audience di