Scritta da: Michele Micky
Viviamo in un mondo fatto di precarietà. E non mi riferisco solo al mondo lavorativo.
La precarietà regna anche nei rapporti sociali, nei sentimenti, e nell'amore. Spesso si è amici per convenienza, per interesse o per solitudine.
Purtroppo le amicizie fondate su questi presupposti sono destinate a naufragare miseramente. Io le chiamo amicizie "Rio mare", (ricordate la pubblicità del tonno?), amicizie così fragili che, appunto, "si tagliano con un grissino".
Non parliamo poi dell'amore!
Persone che stanno insieme solo perché hanno bisogno di avere qualcuno accanto, o magari perché pensano che nessuno se li piglia, e quindi, si accontentano di quello che capita, sempre pronte però ad abbandonare la nave appena trovano di meglio. Dove sta l'amore in tutto ciò?
Mistero.
Tuttavia non tutto è perduto. Sono certo che persone con cui creare un legame vero ci siano, certo sono rare, ma esistono. Bisogna cercarle o aspettare di incontrarle Persone con cui instaurare un legame fondato su valori umani come sincerità, lealtà e rispetto. Perché sono queste le veri basi per poter vivere bene un rapporto d'amore o d'amicizia, e quando avremo trovato ciò, saremo certi di aver creato qualcosa di forte, di così forte che nessun "grissino" potrà tagliare.
Michele Micky
Composta lunedì 18 giugno 2012
Vota la frase: Commenta
    Scritta da: Michele Micky
    Spesso chiediamo al nostro partner di dimostrarci il suo amore.
    Gli chiediamo quindi di fare delle scelte, spesso dolorose, che vanno ad influire sui suoi rapporti con gli amici, sul suo lavoro o addirittura sul suo rapporto con la famiglia.
    Sono le cosiddette "prove d'amore", che vengono pretese dalla persona che amiamo affinché ci dimostri che a sua volta ci ami.
    Ma l'amore è gioia, è libertà, è stare bene l'uno con l'altra; libertà di vivere i propri spazi, la propria vita, le proprie amicizie, la propria famiglia, senza per questo rinunciare ad avere accanto una persona da amare.
    Per questo penso che se una persona ti ama non dovrebbe mai chiederti di fare qualcosa che ti arrechi sofferenza e dolore... forse dovrebbe semplicemente dirti: "Se mi ami... fa che io sia la tua felicità."
    Michele Micky
    Composta lunedì 18 giugno 2012
    Vota la frase: Commenta
      Scritta da: Michele Micky
      Piangerò, se tu piangerai,
      gioirò, se tu gioirai,
      farò mio il tuo dolore,
      donandoti la mia felicità.
      Ti stringerò e ti cullerò
      quando sarai triste,
      e ti guarderò dormire
      mentre dolcemente riposi
      tra le mie braccia.
      Tu, fragile e ribelle
      sarai la mia forza.
      Camminerò con te
      lungo la tortuosa strada della vita,
      ed ogni volta che mi cercherai...
      mi troverai
      ogni volta che mi aspetterai...
      io arriverò
      ed anche quando non mi vedrai...
      non dovrai preoccuparti...
      perché io comunque...
      ci sarò.
      Michele Micky
      Composta giovedì 14 giugno 2012
      Vota la frase: Commenta
        Questo sito contribuisce alla audience di