Scritta da: Mikela Tomā
Guardavo il mio viso e vedevo la mia storia, capitoli di vita, a volte urlata e a volte taciuta. Lacrime soffocate dall'apparire forte, felicitā pagata cara e sofferenza gratuita. Mi guardavo e vedevo me, una donna con i segni della vita incisi e nessun cosmetico li potrā mai cancellare.
Michela Tomā
Composta venerdė 2 ottobre 2015
Vota la frase: Commenta
    Questo sito contribuisce alla audience di