Aforismi di Martina Musilli

Nato mercoledì 2 dicembre 1992 (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Frasi per ogni occasione.

Scritta da: Guaio
Indipendentemente dalla durata di una storia credo che se era amore, la fine di esso non faccia altro che portare dolore. Quel dolore che ti provoca le fitte al cuore, e che ti fa scoppiare in lacrime inavvertitamente. Credo che il tempo sia relativo. Ci vuole tempo per far guarire le ferite, ma alla fine non passano mai del tutto. È durato un battito di ciglia quando magari si tratta di mesi o anni. Credo che alla fine amore e odio abbiano sensazioni analoghe, come quando ti si chiude lo stomaco, o quando il cuore fa un sobbalzo o quando ti tremano le gambe. Credo che anche la mente giochi brutti scherzi perché sia quando inizia che quando finisce, il pensiero è sempre rivolto ad una sola persona. Quindi come si fa a dire che sia finita se le sensazioni sono le stesse del principio? Te ne rendi conto solo dal fatto che se prima i tuoi occhi ridevano ora piangono, e se prima avevi un cuore ora ne hai metà, perché l'altra se n'è andata con quella persona, e rimarrà sempre con lei. E lo ricorderai per sempre perché quel pezzo di cuore ti è appartenuto e ti apparterrà a vita.
Martina Musilli
Composta lunedì 2 settembre 2013
Vota la frase: Commenta
    Scritta da: Guaio
    Curioso come il destino fa incontrare due persone e poi le separa. E ancora più curioso è che quando ripiombano nell'apparente indifferenza, uno dei due finge, mentre l'altro magari è addirittura sollevato di essersene liberato. Uno dei due continuerà a cercare l'altro con gli occhi, per la strada, nei bar finché quel sentimento che prova si trasformerà in qualcosa pari all'odio. E a quel punto non bisognerà dargli la colpa, perché lui c'era e c'è stato, in un angolo e in disparte, mentre l'altro conduceva la sua vita in tranquillità non importandosene della persona che avrebbe potuto dargli la felicità in cambio di niente.
    Martina Musilli
    Vota la frase: Commenta
      Questo sito contribuisce alla audience di