Aforismi di Mariella Buscemi

Psicologa/Autrice, nato domenica 3 gennaio 1982 a Enna (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Poesie, in Racconti, in Frasi per ogni occasione e in Diario.

Scritta da: Mariella Buscemi
Io sono una che resta, ma solo col corpo, dando quella sciocca illusione di stabilità, ma la testa chissà dove vola, oltre le prigioni del dovere e del giusto. Sono un click alle tempie, l'azzardo di una roulette russa che misura il confine sottile e letale tra coraggio ed incoscienza ed io sono quell'unico proiettile nella rivoltella. La mia testa gira veloce come il tamburo che ruota, cranio contro cranio e premo il grilletto, se esplodo io, esplodi anche tu.
Camera vuota o colpo in canna?
Mariella Buscemi
Vota la frase: Commenta
    Scritta da: Mariella Buscemi
    Nelle ore notturne, quando i pensieri sono tenaglie, quando il desiderio di te è tagliola, quando divento il mio peggior nemico, spaventoso pericolo, la punta di una stilografica mi trafigge, lenta, il cuore in una carezzevole quanto sadica tortura e mi abbandono alle confessioni, ai rigurgiti di passione che hanno un solo volto ed un solo nome, l'innominabile e l'irraggiungibile che così bene rifocillano il protendere smanioso verso te. Zone scure, zone chiare, salti funambolici tra mille fantasie, librarsi in aria tra abbracci virtuali, baci umidi, accennati, poi, forti. Ritorno alla mia stilografica che preme di più tra le vene pulsanti, sgorganti, grondanti sangue misto a voglia, immagino solo la tua pelle a lenirla nel suo bruciore intenso. Tu, cura delle mie ustioni scritte nell'anima.
    Mariella Buscemi
    Vota la frase: Commenta
      Scritta da: Mariella Buscemi
      A volte, mi cadi così, tra capo e collo. Quando non ti cerco, quando mi sottraggo, quando mi tranquillizzo a colpi di coscienza e ragione e tu riappari come un fantasma e, in realtà, io attendo queste fugaci apparizioni con le quali mi gratifico la testa. Spesso, mi cadi tra petto e pancia e ti sento come se tu fossi qui.
      Mariella Buscemi
      Vota la frase: Commenta
        Scritta da: Mariella Buscemi
        Non voglio svendere nulla di me: timori, vizi, difetti, pazzie. Nulla che mi riguardi andrà all'asta, vedere le mie cose in mano a qualcun altro, ad uso e consumo di funzionalità scellerate, inesperte, mi nausea al sol pensiero. Mi tengo tutto stretto, stretto con la cascata dei miei egoismi e la mia sete di possessività, radunare, compulsivamente e far mucchio per sopperire alla carestia. Così, faccio con i miei stessi sentimenti; accumulo ogni sensazione, ogni emozione per colmare l'aridità di certi cuori, la frigidità di certe carezze.
        Mariella Buscemi
        Vota la frase: Commenta
          Questo sito contribuisce alla audience di