Questo sito contribuisce alla audience di

Frasi celebri di Marco Giannetti

Impiegato, nato venerdì 20 ottobre 1961 a Galluccio (CE) (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Poesie, in Umorismo, in Racconti, in Frasi per ogni occasione e in Proverbi.

Scritta da: Marco Giannetti
In via degli speranzieri ci sono aiuole senza fiori, in via degli speranzieri abbiamo avuto umori e malumori...
in via degli speranzieri c'è una finestra grande, si apre dopo l'amore, nel fumo di una sigaretta, si apre dopo la pioggia che ci ha visto bagnati... in via degli speranzieri c'è l'amore di ieri e di ogni pianto passato... in via degli speranzieri è rimasto il profumo di zenzero e aranci ormai secchi.
Son cresciute le ortiche sulle nostre radici ma so di aver colto il fiore più bello, un fiore di campo cresciuto nell'erba, nato da un tuo bacio nell'incanto del tempo... un tempo passato, oltre l'eternità.
Composta sabato 3 luglio 2010
Vota la frase: Commenta
    Scritta da: Marco Giannetti
    Tutto passa ma l'amore resta, resta l'amore disonesto, quello disperso, resta l'amore infinito, quello sentito.
    Restano gli incontri sotto la luna, restano lacrime di gioia sopra le mani, restano gli occhi d'amore nei tuoi colori, restano lasagne buone in un giorno al mare e resta l'albero antico cresciuto con le nostre radici... resta il profumo di un giglio selvatico colto in un luogo sacro e incantato nella luce della luna... resta una coltre di rugiada su una stella mai esplosa.
    Prima o poi uscirà il sole dei giorni migliori, sarà caldo nell'inverno dell'amore, perché tutto passa ma l'amore resta, resta lontano nei nostri pensieri, resta nei passi sulla sabbia bagnata, con i suoi cani randagi a cancellarne le orme, resta per sempre il desiderio, perché tutto passa e tutto resta, solo nella favola dell'amore.
    Vota la frase: Commenta
      Scritta da: Marco Giannetti
      Attraverso l'oceano, attraverso mari e laghi, attraverso la vita in ogni luogo, incontro onde immense, imparo a nuotare per non perire, mi graffio con i rovi nel bosco, rompo frasche per avanzare, ti raggiungo in posti incantati, fermo la corsa perché sei il mio traguardo.
      Ti ammiro, ti accarezzo, ti chiedo perdono.
      Fiori di campo sui nostri corpi, non sono mai stanco, con te mi rinasce l'amore disperso, con te mi innamoro di un'immenso tesoro.
      Composta giovedì 20 maggio 2010
      Vota la frase: Commenta