Questo sito contribuisce alla audience di

Scritta da: Jen
Odio la vita, ma allo stesso tempo io la amo la vita.
Amo la vita vista attraverso gli occhi degli altri, quelli che la vita la vivono giorno dopo giorno, che la respirano e l'assaporano con ogni poro del loro corpo. Io li guardo in silenzio e non ti nego Dio che gli occhi mi si riempiono di lacrime di malinconia e tristezza, ma allo stesso tempo un senso di sollievo e gioia invadono la mia anima perché nei loro occhi scopro la vita... quella vita che in me non c'è nonostante io continui a respirare... con fatica.
Composta lunedì 9 maggio 2011
Vota la frase: Commenta
    Scritta da: Jen
    La tristezza è un sentimento molto difficile da spiegare con le sole parole, è un sentimento difficile da comprendere.
    La tristezza reale ha radici profonde. Quando questa arriva la tua anima grida disperatamente aiuto perché qualcosa dentro di te si è spezzato, allora cerchi di ripararlo pur non sapendo cosa sia, ci provi e ci riprovi all'infinito ma niente accade; allora comprendi che ti sei persa... persa nel peggiore dei luoghi in cui un essere umano possa mai arrivare a perdersi: dentro se stesso.
    Quando la tristezza bussa alle porte dell'anima l'unica cosa che ci resta da fare è quella di sederci ed ascoltare attentamente ciò che questa ha da dirci, perché la risposta non sta nell'ignorarla ma bensì nel comprenderla. La tristezza porta con sé un'insieme di sentimenti dolorosi: frustrazione, disperazione, angoscia... e il peggiore tra tutti: la solitudine.
    La solitudine è l'astrazione di noi stessi dal resto del mondo, perché ci convinciamo del fatto che nessuno è ingrado di comprenderci, che a nessuno interessa veramente ciò che ci succede, e allora ci richiudiamo in noi stessi, chiudiamo ogni accesso alla nostra anima e ci isoliamo nella totale oscurità dell'ombra rifressa della nostra solitudine.
    Composta lunedì 9 maggio 2011
    Vota la frase: Commenta
      Scritta da: Jen
      La solitudine è una scatola oscura dove l'unica cosa visibile sono il dolore, la malinconia, la frustrazione, la tristezza... dove senti la tua anima gridare disperatamente aiuto; senti il suo affanno, la vedi aggrapparsi angosciosamente a quei ricordi in cui la tua vita era lieta, alla speranza dell'inizio di giorni migliori, alle persone che incroci per strada, non importa chi sia la persona in questione: l'importante è sentirsi meno soli, meno vuoti.
      Composta martedì 15 marzo 2011
      Vota la frase: Commenta