Le pagine della vita scorrono veloci sotto i tuoi occhi... vuoi acchiapparle e ti accorgi che corrono via trasportate dal tempo...
ti supera e non riesci a stargli dietro... questo tempo ha il primo posto sul podio e tu? Lo insegui? È fiato sprecato...
Non si torna indietro e non restano che sottili ricordi vividi, a volte, sono sfocati, ma rimanono fermi? Già te lo chiedi... peccato che risposta non ce n'è.
Vivi alla giornata, credi, spera, ama. E nel peggiore dei casi, urla ciò che senti. Solo così potrai uscirne viva... viva dalla vita stessa.
A volte, si rimane intrappolati dentro un ragnatela e si rimane fermi senza sapere perché... si aspetta qualcuno che venga a salvarci... chissà chi arriverà... il cuore di pietra ce l'hanno in pochi...
il tuo è di cera, si scioglie subito...
non buttarti giù, attenta! I sogni sono ancora li, nessuno è riuscito a cancellarli. L'idea c'è sempre stata, lo sai. È dentro di te. Tranquilla, è tutto a posto adesso. Curati e vedrai, sotto le bende, le cicatrici, a poco, a poco, guariranno.
Non temere. Non temere. Se un giorno, bruceranno ancora, vuol dire che nulla ti è stato regalato, hai sudato e sei cresciuta. Calma... le stelle son ben disposte in cielo, non sono spente, brillano ancora. Cercali i sogni... aspettano solo te...
Giusy Liberti
Composta domenica 8 maggio 2011
Vota la frase: Commenta
    Questo sito contribuisce alla audience di