Frasi di Giuseppe Reali

Impiegato, nato giovedì 30 agosto 1984 a Brescia (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Poesie, in Racconti, in Frasi per ogni occasione e in Diario.

Riflettendoci per un bel po', ho capito: noi non beviamo per dimenticare, noi beviamo per ampliare, un ricordo, un'emozione, un momento. Già, fondamentalmente, quando beviamo, tutte queste girandole di stati d'animo, si ampliano, diventando molto più nitidi e vissuti con molta più leggerezza. Poi però, passato l'effetto boomerang o meglio la "sbornia allegra", il pensiero, il ricordo o l'emozione che ci affliggeva è sempre lì, che ci tormenta, forse anche in un modo o in una forma più tosta di prima. Ma che ci volete fare, siamo essere umani, è la nostra natura farci del male, è come se pensassimo, che per poter godere di un momento felice, prima, dovessimo provare dolore, e la questione mi rode, per il semplice fatto che non riesco a dare una spiegazione a questo comportamento. Però una cosa la so o meglio una certezza ce l'ho: non è questa la soluzione, non servono le piombe, non serve star male, l'unico modo per sconfiggere i momenti bui e avere dei momenti di felicità, sta nell'abbraccio delle certezze, nell'andare avanti e nel continuare a vivere.
Giuseppe Reali
Vota la frase: Commenta
    Liberi di giocare, liberi di ingannare, liberi di sognare, liberi di illudere, liberi di fantasticare, liberi di non mollare, liberi di andare, liberi di tornare, liberi di lasciare, liberi di ricominciare, liberi di credere, liberi di lottare, liberi di essere, il meglio del meglio, che possiamo essere, liberi di scegliere quali azioni vogliamo fare, liberi di essere liberi, nel realizzare, il gesto più giusto e più consono, che la nostra personalità possa accettare, liberi di scegliere da che parte stare, e non stupirsi se poi faremo del bene o del male, perché eravamo liberi di scegliere, appunto, da che parte stare.
    Giuseppe Reali
    Vota la frase: Commenta
      La vita, per non essere abitudinaria, banale e soporifera, deve essere una continua ricerca del dettaglio. Non c'è niente di peggio, che far finta di niente, non c'è niente di peggio, come l'occultare un dettaglio. Reati! I peggiori che la mente umana possa creare. Gabbie di una mente abitudinaria. Curiamo il dettaglio, rendiamo l'irrilevante, rilevante, e quello che una volta poteva apparire, impercettibile, sarà solo una piacevole conseguenza.
      Giuseppe Reali
      Vota la frase: Commenta
        Non si può continuare ad imboccare strade diverse, non si può, alla prima difficoltà cambiare direzione, perché manca la voglia di combattere, non si deve cedere al terrore e tornare indietro, bisogna vincerla, questa "fottuta" paura di perdere. È arrivata l'ora, l'ora di scegliere, è il momento di prendere una strada e restarci fino alla fine, almeno per una volta... Proseguire. Almeno per una volta, vedere cosa c'è in fondo! Ora so cosa fare, non è troppo tardi per rimettersi in gioco, se avrò l'occasione già quest'anno, non voglio perderla, non posso permettermi di perderla. Lottare e combattere, senza la paura di perdere!
        Giuseppe Reali
        Vota la frase: Commenta
          Questo sito contribuisce alla audience di