Questo sito contribuisce alla audience di

Aforismi di Giuseppe Catalfamo

Attendo sempre una nuova passione., nato sabato 6 ottobre 1962 a Genova (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Indovinelli, in Poesie, in Umorismo, in Racconti, in Frasi per ogni occasione e in Proverbi.

Scritta da: Giuseppe Catalfamo
È Natale, non regalare un cane.
Non ti presentare con un cucciolo da un adolescente o da una fidanzata o da chiunque con una vita innocente.
Altro non è che la proiezione dell'amore che non sai dare.
Una vita non si regala, a meno che non sia la tua.
Un cane regalato a Natale spessissimo è un mortale incidente in autostrada nella prossima estate.

Ampliamento al concetto;
Tu che prendi un Pit-Bull perché pensi che lui possa farti acquistare personalità e rispetto, pensi che con lui a fianco puoi intimorire o spaventare, sappi che sei l'ultimo degli Imbecilli.
Chi pensa questo ha poca personalità e si troverà a confrontarsi con un animale che ne ha da vendere.
Rischierai tu e la tua famiglia perché il cane dominerà.
Composta martedì 8 dicembre 2009
Vota la frase: Commenta
    Scritta da: Giuseppe Catalfamo
    Che senso ha la vita,
    cosa siamo, qual è il motivo della nostra esistenza,
    perché questo calvario, forse siamo parte d'un sogno, d'un incubo,
    o peggio siamo marionette d'un grande gioco.
    Dobbiamo pensare, d'altronde credo sia verità inconfutabile,
    che la nostra esistenza dura un attimo, la vita è solo il momento che stiamo vivendo; ora sto scrivendo, fra un secondo questo farà parte del passato dove materialmente non si può tornare, si può viaggiare in esso solo col pensiero, a volte fievole, moriamo rinascendo ogni attimo.
    Che senso ha; stare nel bar, ascoltare musica, parlare con gli amici, lavorare, amare, tutte cose che nel momento danno piacere,
    dopo non rimane niente, tutto parte del passato, è morto...
    e il più delle volte non rimane nemmeno il ricordo.
    Composta sabato 5 dicembre 2009
    Vota la frase: Commenta
      Scritta da: Giuseppe Catalfamo
      Un giorno sarò parte di Te, sarò parte della Tua "infinitezza"
      del Tuo universo d'anime di defunti, sarò ubiquo,
      perché Tu sei l'insieme di tutte le anime e dei pensieri umani
      che si saldano, si fondono fra loro.
      Tutti saremo parte di Te, non bestemmiamolo, potremmo offendere nostro Padre.
      Saremo in ogni luogo, non saremo più materia, conosceremo il futuro potendo guardare il passato, conosceremo il destino dell'uomo, lo scopo della vita, perché saremo Dio.
      Per ottenere questo, che è la perfezione,
      dovremo attendere la morte.
      Composta sabato 5 dicembre 2009
      Vota la frase: Commenta