Frasi di Giada Drazza

Questo autore lo trovi anche in Poesie.

Scritta da: Lillanica
Pazza l'idea di iniziare il mio cammino al tuo fianco... ancora piu pazza credere che fosse per sempre. Pazza sono stata ad innamorarmi di te. Pazza è la mia mente che continua a pensarti. Pazzi i miei occhi dalla voglia di vederti. Pazze le mie labbra, di riassaporare i tuoi baci. Pazze le mie mani, al piacere di stringerti. Pazzo è il mio corpo, al pensiero di sfiorare il tuo. Pazzo il cuore che continua ad amarti. Pazza io, di te! Pazza è l'idea di pensare di poterti dimenticare.
Giada Drazza
Vota la frase: Commenta
    Scritta da: Lillanica
    Il giudizio è di tutti... ma l'amore? L'amore è l'illusione di essere importanti. L'importanza? È la fantasia della nostra mente... però quell'importanza, quella dolce illusione di appartenere a te, mi piaceva. Mi piaceva averti accanto a me, anche solo poterti vedere da lontano. Mi piaceva il tuo sorriso, ancora di più se lo provocavo io. Mi piaceva appoggiarmi sul tuo petto, mentre la tua mano scorreva tra i miei capelli. Mi piaceva quando i nostri occhi incrociavano la stessa strada, e i sguardi iniziavano a danzare con passione, per poi attendere con ansia il gesto d'amore più intenso. Tutto ciò mi piaceva.
    Il giudizio del mio amore, l'importanza mia sei tu. Con la consapevolezza che ero innamorata dalla dolcezza dell'illusione.
    Giada Drazza
    Composta venerdì 29 aprile 2011
    Vota la frase: Commenta
      Scritta da: Lillanica
      Uomo fragile.
      Seduta su un grattacielo guardo in basso. Perdo l'equilibrio e cado nel vuoto, lascio andare il mio corpo. Chiudo gli occhi, sembra che non arrivo mai allo scontro con la terra. La mia vita inizia a scorrermi nella mente e si ferma al punto dove ho conosciuto te. La prima volta che ho visto i tuoi occhi, il nostro primo bacio, la nostra prima volta... Apro gli occhi e penso che era tutto un sogno... vedo tanta gente un po più avanti di me. Circondano qualcosa, quel qualcosa era il mio corpo. Ti vedo arrivare con gli occhi lucidi. Tu uomo forte, inizi a piangere. Anche tu avevi un debole ed ero io. Ti do un bacio e senti un brivido... ti sussurro nell'orecchio di non dimenticarti mai dei nostri momenti. Una luce mi colpisce e inizio a volare in cielo. Così lascio dietro me le persone che ho amato.
      Giada Drazza
      Composta lunedì 20 dicembre 2010
      Vota la frase: Commenta
        Questo sito contribuisce alla audience di