Scritta da: Gennaro Cavaliero
Qualcuno si era impossessato della penna e aveva iniziato a scrivere il suo destino. Dopodiché quando la noia aveva avuto la meglio e smise di usare la penna, i fogli di quel quaderno rimasero bianchi, come la bara nella quale riposerà per sempre, per colpa di un Dio che aveva deciso di non continuare quella storia.
Gennaro Cavaliero
Composta mercoledì 26 novembre 2014
Vota la frase: Commenta
    Questo sito contribuisce alla audience di