Scritta da: Francesco Nitti
Sento e leggo di centinaia di persone che chiedono scusa a qualcuno, a loro stesse e al mondo intero. Ma scusa di cosa? Scusarsi dei propri sbagli è come chiedere scusa per aver respirato. E non perdonare qualcuno significa ignorare la mediocrità della natura umana. Se non si è in grado di perdonare, non resta che eclissarsi dalla vita e vivere solo per se stessi. Ma guai a coloro i quali continuano a vivere nel mondo e a chiedere scusa per essere dei mediocri, consapevoli o inconsapevoli che prima o poi rifaranno il medesimo errore. Cancelliamo la parola "scusa" dal vocabolario. Io non mi scuserò mai di essere quello che sono: un mediocre, ipocrita ed egoista essere umano.
Francesco Nitti
Vota la frase: Commenta
    Scritta da: Francesco Nitti
    Il dio degli atei si chiama ateismo. Il dio dei cristiani si chiama Dio. Il dio degli scienziati si chiama scienza. Il dio dei poeti si chiama poesia. In qualunque modo la si veda, non esistono atei. In qualunque modo ci piaccia pensare, è innegabile che l'essere umano abbia bisogno di un dio al quale appoggiarsi. I migliori, però, sono gli egocentrici, per i quali esiste un unico e perfetto dio: loro stessi.
    Francesco Nitti
    Vota la frase: Commenta
      Scritta da: Francesco Nitti
      Ci piace pensare di essere bravi in qualcosa; in realtà siamo mediocri in tutto.
      Ci piace pensare di essere sinceri con il Mondo e con noi stessi; in realtà siamo ipocriti.
      Ci piace pensare di essere altruisti; in realtà è solo egoismo mascherato.
      Ci piace pensare di essere figli del cielo.
      In realtà siamo nati nel fango.
      Francesco Nitti
      Vota la frase: Commenta
        Questo sito contribuisce alla audience di