Scritta da: Fabio Candela
Ed eccoci qua, come due amici, fianco a fianco, a camminare per la città, tra un museo e l'altro. Sei cresciuto finalmente e finalmente non sono più solo, ci siamo io e te con i nostri discorsi sulle moto, i castelli medioevali le lego e quant'altro. Sei ancora un nano ma già mi sembri un adulto. Sei il dono più grande che io potessi ricevere. Vorrei che questi nostri attimi spensierati non svanissero mai. Grazie per tutto ciò che ogni giorno fai per me, per la forza che mi dai, ma sopratutto grazie di esistere, figlio mio.
Fabio Candela
Vota la frase: Commenta
    Questo sito contribuisce alla audience di