Questo sito contribuisce alla audience di

Aforismi di Erika Mancini

Libero professionista, nato martedì 14 agosto 1973 a Empoli (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Poesie, in Frasi per ogni occasione e in Diario.

Scritta da: Erika Mancini
Guardati, sei luce e non apparenza, profondità dell'anima, schiettezza, sincerità, semplicità, sensibilità e forza, dolcezza e passione. Sei tutto, a volte ti credi il contrario, forse il niente, ma se tu sapessi guardarti con gli occhi con cui ti vedo io, ti scopriresti "l'immenso" in un mondo in cui l'immenso dà fastidio, non è utile, ma solo perché non è gestibile, solo perché è purezza su pochezza, solo perché è amore incondizionato.
Composta domenica 31 maggio 2015
Vota la frase: Commenta
    Scritta da: Erika Mancini
    Sorrido di fronte alla falsità, all'ipocrisia, a chi si permette di giudicare senza sapere, a chi offende senza prima guardarsi, a chi sputa addosso in ogni istante senza rispetto e poi pretende, a chi giudica perché giudicare è l'unica arma che ha per sminuire e prevalere. Sì, sorrido con serenità perché io scelgo l'amore incondizionato, non falso, non ipocrita, esente da doppi fini. L'amore, che non sente che amare.
    Composta lunedì 8 giugno 2015
    Vota la frase: Commenta
      Scritta da: Erika Mancini
      Chiudi gli occhi e ti trovi dove il tempo non è tempo e si esaltano le emozioni, la realtà non irrompe, ma è complice, dove ti senti dentro e sai che puoi essere completamente te, in un noi che sa di pura anima, di dolcezza e passione, dove vibrano corde che non hanno mai saputo prima cosa vuol dire, vibrare.
      Composta lunedì 8 giugno 2015
      Vota la frase: Commenta
        Scritta da: Erika Mancini
        La stanza dove vivo è ottusa, un po' stretta, i muri all'apparenza imbiancati di fresco, fanno sembrare tutto pulito, non guardo le pareti, anche se per attimi mi appoggio spalle al muro, ma io sono "quella dell'anima", quella che custodisce nel cuore gli attimi, come foto ad impreziosire tutto ciò che può impoverire la realtà. Nella mia stanza entra ogni giorno la luce di coloro che regalano respiri e sorrisi, attimi e pensieri, no, non da lontano, io voglio respirare, inebriarmi di vita, di cielo e di mare, di terra che sporca piedi nudi e questa non è che una stanza ed io in una stanza, non so stare.
        Composta martedì 9 giugno 2015
        Vota la frase: Commenta