Questo sito contribuisce alla audience di

Scritta da: Ekaterina Buzu
E pensare che lo sapevi... te lo avevano detto, che poi non servivano tante parole, bastava guardare i miei occhi mentre ti vedevo, mentre ti avvicinavi, mi sfioravi, mi baciavi... e si capiva tutto.
Queste due palline azzurre urlavano tutto ciò che nascondevo, non riuscivo a dire, né a dimostrare. E mi chiedo, c'era davvero tutto questo disperato bisogno di dire ogni singola sillaba?
Se solo mi avresti guardato bene, meglio, fino a vedermi l'anima e leggermi i pensieri... ora tu, il mio maledettamente splendido principe, non saresti là, nascosto dietro una rollata in un posto lontano, dove i miei strilli non arrivano,
e io, povera illusa, non sarei qua sperando in un tuo ritorno.
Composta sabato 17 luglio 2010
Vota la frase: Commenta
    Scritta da: Ekaterina Buzu
    Ti guardo e nulla vedo in te
    un volto come mille
    delle labbra come tanti né baciai
    un corpo uguale a quelli che non lasciaron ricordo in me...
    Eppure c'era qualcosa
    qualcosa che mai ebbi l'onore di vedere e conoscere
    eppure hai quel qualcosa che ti differenzia dagli altri
    una cosa, una sola
    così insignificante
    eppure mi fece innamorare di te.
    I tuoi occhi, quello sguardo...
    Io ti amo.
    Vota la frase: Commenta