Tanto il mio lavoro è inutile, diciamo futile
essenzialmente rimovibile, sostituibile
regolarmente ricattabile, il mio lavoro
è bello come un calcio all'inguine dato da un toro.
Il mio lavoro è roba piccola fatta di plastica
che piano piano mi modifica, mi ruba l'anima
dice: "il lavoro rende nobili", non so può darsi
sicuramente rende liberi di suicidarsi.
Daniele Silvestri
Composta mercoledì 22 dicembre 2010
Vota la frase: Commenta
    Questo sito contribuisce alla audience di