Scritta da: Daniela Orilia
Mi guardi con quegli occhi infiniti e dolci, mi chiedi di giocare e non ho tempo. Te ne vai con le braccia dritte lungo i fianchi e la testa china come se ti avessi ferito nel profondo e non lo sai che ci vivrei per sempre nel tuo mondo fatto di giochi, sorprese e carezze. Se c'è una cosa che mi fa più male è quando te ne vai così e... rompo le regole e i miei impegni, ti vengo a prendere, ti abbraccio e ci tuffiamo sul divano a giocare. Mi coinvolgi e mi sconvolgi, mi scompigli i capelli e non t'importa se non sono truccata e vestita di tutto punto, mi guardi e mi dici: "mamma sei molto bellissima"; sorrido e penso "è proprio vero che l'amore è cieco" e che l'amore "vero" esiste ed io ce l'ho, è dentro ai tuoi occhi. Se un giorno mi chiederai: "mamma quando sei nata?", io ti risponderò: "quando sei nato tu".
Daniela Orilia
Composta martedì 23 luglio 2013
Vota la frase: Commenta
    Scritta da: Daniela Orilia
    Vivo di gesti e di dimostrazioni perché valgono più di mille parole vuote. Sono una persona umile che quando sbaglia si fa un esame di coscienza e chiede "scusa". Sono una persona leale e non so barare. Sono una persona di rispetto che ne pretende tanto quanto ne concede. Non mi spaventano le responsabilità perché ho valori grandi ed inviolabili. Ed ho la forza di chi ne ha passate tante e resiste ancora...
    Daniela Orilia
    Composta domenica 3 novembre 2013
    Vota la frase: Commenta
      Questo sito contribuisce alla audience di