Questo sito contribuisce alla audience di

Scritta da: Daniela Orilia
Mi guardi con quegli occhi infiniti e dolci, mi chiedi di giocare e non ho tempo. Te ne vai con le braccia dritte lungo i fianchi e la testa china come se ti avessi ferito nel profondo e non lo sai che ci vivrei per sempre nel tuo mondo fatto di giochi, sorprese e carezze. Se c'è una cosa che mi fa più male è quando te ne vai così e... rompo le regole e i miei impegni, ti vengo a prendere, ti abbraccio e ci tuffiamo sul divano a giocare. Mi coinvolgi e mi sconvolgi, mi scompigli i capelli e non t'importa se non sono truccata e vestita di tutto punto, mi guardi e mi dici: "mamma sei molto bellissima"; sorrido e penso "è proprio vero che l'amore è cieco" e che l'amore "vero" esiste ed io ce l'ho, è dentro ai tuoi occhi. Se un giorno mi chiederai: "mamma quando sei nata?", io ti risponderò: "quando sei nato tu".
Composta martedì 23 luglio 2013
Vota la frase: Commenta
    Scritta da: Daniela Orilia
    Lascio perdere chi mi ha deluso, tradito e ingannato; non ho voglia di vendicarmi. La vendetta rende brutti come chi ti ferisce e sono certa che il tempo ha una giusta lezione per tutti. Mi tengo strette quelle uniche persone capaci di tirar fuori il meglio di me, quelle capaci di strapparmi mille sorrisi, quelle che riescono a rendermi le giornate migliori, quelle a cui son legata dal reciproco rispetto, che sento come un abbraccio sempre pronto a darmi affetto, come una botta di vita dopo giorni amari. Sono loro che, tra una cavolata e l'altra, mi ricordano che la vita è bella nonostante tutto.
    Composta sabato 25 gennaio 2014
    Vota la frase: Commenta