Questo sito contribuisce alla audience di

Scritta da: Caty
Mi sento sola. Sola come ieri, in riva al mare insieme a te, persi nei nostri pensieri, lasciando andare la mente e i ricordi ma senza condividerli. Mi sento sola in un mondo pieno di gente che mi sorride per obbligo e non per amore. E si, sola in un mondo alienante, meschino, falso.
In giorni come questo vorrei che tu fossi qui, giorni in cui lo sconforto prende il sopravvento e piango, piango pensando che tu possa sentire le mie lacrime e che silenziosamente ti toccano il cuore. Beh! Di fantasia ne ho! Vero?
Intorno tutto tace e il mio pensiero giunge a te, il silenzio che mi circonda è squarciato da la voce del mio cuore che grida il tuo nome e anche se la mia vita va a rotoli il mio cuore è ancora pieno, pieno di amore.
Ogni volta che ti penso, ogni volta che ti vedo, ogni volta che sento la tua voce ogni parte del mio corpo vibra in attesa di te.
Ed ora ti dirò proprio ciò che non vuoi mai sentire: Scusa! Scusa se da quando "ti ho conosciuto" non ho fatto altro che pensarti. Scusa se poco a poco ho cominciato ad amarti. Scusa se ora sei il protagonista dei miei sogni, se ti sento nell'aria, nel vento e nel sole. Scusa se, un giorno per caso mi sono innamorata di te!
Se solo tu sapessi che... che ogni giorno, ogni notte che tu cerchi di farti amare da lei, di amare lei io vado a dormire cercando di non sognare te.
Composta giovedì 15 settembre 2011
Vota la frase: Commenta
    Scritta da: Caty
    A pochi giorni dal grande evento anché se mi sento persa e sconfitta sono qui, a dirti quello che avrei voluto ma che non ti ho detto mai...

    Per noi è iniziato tutto per gioco e al inizio non avrei mai pensato che tu saresti diventato così speciale per me ma... quella volta, la prima volta, i brividi sulla schiena, non potevo crederci di essere capace a provare dei sentimenti e sensazioni così forti e forse mai l'avrei saputo se non ci fossimo conosciuti. Le tue labbra, i tuoi baci, il tuo sguardo su di me e poi, solo tu eri capace di farmi innervosire e ridere nello stesso istante... avrei voluto che non finissero mai perché sono stati gli attimi più belli della mia vita ma anché i più tristi e che rimarranno sempre dentro di me. E quando non c'eri non facevo altro che pensarti e guardavo sempre il cellulare nella speranza di trovare un tuo sms. Forse ho sbagliato io, o forse mi sono illusa di un amore che non è mai esistito. Se almeno un po' mi hai voluto bene perché non mi dici la verità fino in fondo? Le tue poche risposte come i silenzi a tante mie domande mi hanno lasciata con tanti punti interrogativi che tuttora oggi mi fanno pasare giorni terribili... quante volte, quante volte mi sentivo in trappola non poterti dire ciò che provavo perché... perché tu non eri mio e mai lo sei stato ma tremo all'idea che avrei potuto essere tua soltanto. Per te ho pianto tanto, ho versato mille lacrime e per un po' ancora lo farò anché se so che nella vita non tutto può esser o diventare amore e ora, che hai d'avvanti solo gli occhi suoi, anche se immaginavo, speravo in un finale diverso ma... questo è quello che tu hai deciso e arrivato il momento di dirsi... addio. Mi sento morire dentro e non so più cosa rispondere quando tutti mi chiedono cos'ho. Nessuno lo può capire o forse solo tu. Ma credimi, credimi quando ti dico che si, è un addio ma senza rancore, senza odio o rabbia forse solo con un po' di rimorso ma più di tutto un addio con la speranza che tu abbia una vita felice e serena. Scusami, scusami se mi sono innamorata di te ma ti prometto che da ora in poi pensiero solo a... dimenticare. Dimenticare te ma tenendo stretti i ricordi. I ricordi di tutti i momenti passati insieme, momenti che non torneranno mai più! Addio.
    Composta giovedì 5 maggio 2011
    Vota la frase: Commenta