Questo sito contribuisce alla audience di

Scritta da: Carla Compierchio
E penso, mi dico sempre che devo smettere di farlo, ma poi riprendo e allora mi dico: "provo a farlo con distacco"; ma non riesco, perché non si possono razionare e dosare i pensieri e le parole che ne derivano; perché io sono così, le cose che mi vengono in testa le devo tradurre in parole ed esprimerle, e se mi faranno male?
Pazienza, meglio godere di ogni mio "pensiero", di ogni mio momento. Certo potrò restare ferita ma mi rialzerò e anche se a molti sembrerà che sia troppo tardi, ricomincerò e continuerò, a costo di rimanere disillusa, ma non lascerò "passare" il tempo a chiedermi se ti ho ancora o se ti ho perso.
Composta domenica 16 febbraio 2014
Vota la frase: Commenta