Frasi di Bertrand Russell

Matematico, filosofo, logico, attivista e saggista, nato sabato 18 maggio 1872 a Trellech, Monmouthshire (Regno Unito), morto lunedì 2 febbraio 1970 a Penrhyndeudraeth, Wales (Regno Unito)
Questo autore lo trovi anche in Indovinelli, in Poesie, in Umorismo, in Racconti e in Proverbi.

Scritta da: Giuseppe Freda
Non mi piace Nietzsche perché ama la contemplazione del dolore, perché fa della vanità un dovere, perché gli uomini che ammira di più sono dei conquistatori, la cui gloria è basata sulla bravura nel causare la morte degli uomini. Ma credo che l'ultimo argomento contro la sua filosofia, come contro ogni etica spiacevole ma internamente coerente, non risieda in un appello ai fatti, ma ai sentimenti. Nietzsche disprezza l'amore universale; io sento che è la forza motrice per raggiungere tutto ciò che desidero nel mondo. I suoi seguaci hanno avuto il loro turno, ma possiamo sperare che esso stia rapidamente avviandosi verso la fine.
Vota la frase: Commenta
    Scritta da: bluedeep
    Per tutta la vita ho provato il desiderio di sentirmi all'unisono con grandi masse di uomini, come deve essere per chi fa parte di una grande folla entusiasta. Il desiderio è stato spesso così forte da indurmi a ingannare me stesso. Mi sono immaginato di essere ora liberale, ora socialista, ora pacifista, ma nel senso più profondo non sono mai stato né l'una cosa né l'altra, né l'altra. Sempre l'intelletto scettico, quando più avrei desiderato che tacesse, ha mormorato i suoi dubbi, mi ha tagliato fuori dai facili entusiasmi degli atri e mi ha trasportato in una solitudine desolata.
    Bertrand Russell
    Composta martedì 4 dicembre 2012
    Vota la frase: Commenta
      Questo sito contribuisce alla audience di