Questo sito contribuisce alla audience di

Frasi di Antonio Cuomo

Commerciante, nato venerdì 4 febbraio 1966 a Salerno (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Poesie, in Umorismo, in Racconti, in Frasi per ogni occasione e in Diario.

Scritta da: Antonio Cuomo
Scegliete le strade dell'amicizia. Scegliete le strade della chiarezza. Scegliete le strade dell'amore della sincerità. Praticate la semplicità, ma senza semplificate i problemi. Fate luce nelle vostre giornate, ma senza pretendere di fare faville. Unite la gente attorno a voi, presentateci il vostro stile di vita, trasportateli all'amore, senza la frenesia di altri fini effimeri. Amate la vostra Amica/o, il vostro amico non per inseguirne la gloria, ma perché essa/o si senta onorata/o e accettata/o da voi. È il tempo, l'ambiente in cui ci giochiamo la nostra identità. Quello trascorso in strada, al bar, a scuola in ogni posto. E se vi dicono che afferrate solo l'aria, che non siete concreti, pazzi o stupidi, prendetelo come un complimento! Non temete mai la vita è un regalo meraviglioso, non osate fare riduzione ai vostri sogni. Non praticate sconti ai vostri sani ideali. Se dentro vi canta un grande amore per la vita, per il mondo lasciatelo innalzare, donateli ali per volare, portate esso un cielo infinito, un paradiso azzurro sgombro di nuvole, lontano dalle tempeste. Dio Vi Ama siete i suoi angeli terreni è non esiste problema che non abbia soluzione e ricorda togliersi la vita è arrendersi, buttare la spugna. Mai. Siete i guerrieri impavidi della vostra esistenza, combattete e siate i trionfatori della battaglia più importante. Esistere, esserci!
Composta venerdì 23 novembre 2012
Vota la frase: Commenta
    Scritta da: Antonio Cuomo
    Vergogna. Ma che cosa si cela nei cuori così pieni di odio e cattiveria di costoro? Era un tenero germoglio che si apprestava a diventare un albero imponente. Era un battito forte che scandiva il tempo con il sorriso sincero, forte della gioventù. Era un'anima nobile che teneva una sana vita: la sua! Non aveva atteggiamenti dannosi, non apparteneva alla violenza, desiderava forse essere amato e accettato, lui era un bambino tranquillo che aveva i suoi timori, le sue paure, le sue fragilità, problemi che si hanno a quell'età, aveva il diritto e il dovere di crearsi una propria vita, qualsiasi immagine rappresentava era sua scelta, ma qualche branco di pecore arrabbiate con loro stessi l'ha preso di mira colpendolo forte nel suo orgoglio, ferita che per lui è stata mortale. Oggi è un corpo senza battito, un'anima ferita, un germoglio maltrattato che è stato sradicato dalla sua terra, allontanato dall'Amore dei suoi cari, il suo gesto sconvolge ogni regola, assurda irragionevole, non rimarrà impunito. Nessuna legge condanna quando la vita stessa e questo peccato non sarà lasciato impunito. Se dentro vi canta un grande amore per la vita non sopprimetelo dateci un cielo azzurro dove lui possa volare.
    Composta venerdì 23 novembre 2012
    Vota la frase: Commenta