Scritta da: Giuseppe Giorgio
All'inizio Dio creò il Bit e il Byte. E da questi creò la Parola (Word).
E ci furono due Byte in una Parola; e nient'altro esisteva. E Dio separò l'Uno dallo Zero; e disse che era cosa buona.

E Dio disse - Lasciate che i Dati siano; e così fu. E Dio disse - Lasciate che i Dati vadano al proprio posto. E creò i floppy disks, gli hard disks e i compact disks.

E Dio disse - Lasciate che i computer siano, così ci sarà posto dove mettere i floppy disks, gli hard disks e i compact disks. Così Dio creò i computer e li chiamò Hardware.

E non c'era ancora il Software. Ma Dio creò i programmi; piccoli e grandi... E disse loro - Andate e moltiplicatevi e riempite tutta la Memoria.

E Dio disse - Creerò i Programmatori; e i Programmatori faranno nuovi programmi e gestiranno i computer, i programmi e i Dati.

E Dio creò il Programmatore, e lo mise nel Centro Dati; e Dio mostrò al Programmatore l'Albero dei Cataloghi e disse - Puoi usare tutti i volumi e sottovolumi, ma NON USARE Windows.

E Dio disse - Non è Bene per un programmatore stare solo. Prese una costola dal corpo del Programmatore e creò una creatura che avrebbe seguito il Programmatore, ammirato il Programmatore e amato le cose fatte dal Programmatore; e Dio chiamò la creatura: "Utente."

E il Programmatore e l'Utente giacevano sotto il puro DOS ed era cosa Buona.

Ma Bill era più sveglio di tutte le altre creature di Dio. E Bill disse all'Utente - Veramente Dio ti ha detto di non lanciare nessun programma?

E l'Utente rispose - Dio ci ha detto che possiamo usare ogni programma e ogni parte dei Dati ma ci ha detto di non lanciare Windows o moriremo.

E Bill disse all'Utente - Come puoi parlare di qualcosa che non hai mai provato. Nel momento in cui lancierai Windows diventerai uguale a Dio. Potrai creare tutto quello che vuoi con un semplice click del tuo mouse.

E l'Utente disse che i frutti di Windows erano più belli e più facili da usare. E l'Utente disse che ogni conoscenza era inutile - finché Windows non l'avesse rimpiazzata.

Così l'Utente installò Windows nel suo computer, e disse al Programmatore che era cosa Buona.

E il Programmatore iniziò immediatamente a cercare nuovi driver. E Dio gli chiese - Cosa stai cercando? E il Programmatore rispose - Sto cercando nuovi driver perché non li posso trovare nel DOS. E Dio disse - Chi ti ha detto che hai bisogno di nuovi driver? Hai lanciato Windows? E il Programmatore disse - È stato Bill che ce l'ha detto!

E Dio disse a Bill - Perché questo, sarai odiato da tutte le creature. E l'Utente sarà sempre infelice a causa tua. E venderai sempre Windows.

E Dio disse all'Utente - Perché hai fatto ciò. Windows ti deluderà e prenderà tutte le tue Risorse; e dovrai usare spregievoli programmi e dovrai sempre basarti sull'aiuto dei Programmatori.

E Dio disse al Programmatore - Siccome hai ascoltato l'Utente non sarai mai felice. Tutti i tuoi programmi avranno errori e tu dovrai risolverne sempre di più fino alla fine del tempo.

E Dio li mandò fuori dal Centro Dati, chiuse a chiave la porta e la protesse con una password.

GENERAL PROTECTION FAULT
Anonimo
Vota la frase: Commenta
    Tutto inizia e finisce con lo stesso principio. E così come finisce ancora inizia, in un circolo infinito. Ciò che era prima ora è dopo e ciò che è dopo ora è prima. Innamorati di quello che sei apprendendo ciò che eri. Ricordati l'amore è la più bella pazzia che tra il prima e il dopo non ha differenza, c'è sempre.
    Anonimo
    Composta lunedì 4 giugno 2012
    Vota la frase: Commenta
      ... e qualunque sarà la tua scelta, qualunque strada tu deciderai
      di percorrere, per me resterai sempre un dolce ricordo amica mia.
      Qui troverai sempre un tetto per ripararti e un letto per riposare,
      troverai sempre un amico ad aspettarti.
      Un amico, che ha saputo lasciarti andare, perché quando ami una persona, devi volere il suo bene... e non il tuo...
      Anonimo
      Composta martedì 31 maggio 2011
      Vota la frase: Commenta
        Questo sito contribuisce alla audience di