Scritta da: A. Cora
Colui che da solo, s'e posto o spinto da venti amici a sedere su quella poltrona che impone a chi annega nel duolo il quotidiano cammino, pure se ancora ragiona con chi s'è nel tempo smarrito ha il suo lavoro confuso, errato perché non ha mai capito che non si confonde un calzare, con il migliore vestito.
Angelo Cora
Composta venerdì 14 ottobre 2011
Vota la frase: Commenta
    Questo sito contribuisce alla audience di