Questo sito contribuisce alla audience di

Scritta da: Andrea Asaro
Scorrono lacrime da ciglia ormai stanche e arrossite dal dolore di un'anima abbandonata a se stessa. Sui gradini di un pianerottolo e con lo sguardo perso nel vuoto portando la mano al petto a sentire quei battiti che singhiozzano ricordi di un sorriso strappato dalla vita. Ricordi in cui gli abbracci stringevano respiri di un raggio di sole ormai spento dalle nubi grigie piene di pioggia, aspetto qui tra i ricordi una mano con cinque dita che possano alleviare questo enorme dolore per farlo volare via, e tra un sorriso rubato e una carezza donata aprirò gli occhi per continuare il mio cammino.
Composta martedì 18 ottobre 2011
Vota la frase: Commenta
    Scritta da: Andrea Asaro
    Come una fotografia impressa nella mente dove scorrono immagini di emozioni, frammenti di vita che si conservano per non morire mai immagini di strade, di fiori, immagini di città e di mari, immagini che solo a guardarli ti emozioni talmente tanto che a volte ti capita di rimanere senza parola. Immagini di mani che sfiorano un viso stanco e che lo scaldano attraverso la luce di un cuore che ti ama, di un'anima che brilla e che desidera di essere stretta tra le braccia di un bacio sognato, un bacio sussurrato dall'ebrezza dei sospiri, e poi lo senti scivolare nel cassetto dei ricordi, in un cassetto che quando lo riapri le lacrime scendono inaspettatamente senza nemmeno accorgersi che quelle lacrime sono il frutto di un amore lontano. E come una fotografia la porti al petto per scaldarla dai battiti di un lieve ricordo.
    Composta martedì 27 settembre 2011
    Vota la frase: Commenta
      Scritta da: Andrea Asaro
      Come ali di un'aquila voli in alto attraversando le nuvole grigie che impetuose ti mettono a dura prova, ma nessuno potrà mai spezzarti le ali, l'amore che c'è dentro di tè è cosi grande che basta solo un battito per volare ancora più su. Veloce arrivi fino a vedere il cielo di azzurro e tra nuvole bianche come soffice neve entri in quel posto chiamato paradiso. È la libertà che ti sei preso dopo tutte le fatiche che hai subito, adesso potrò finalmente adagiare le mie ali e guardare il mio paradiso.
      Composta martedì 27 settembre 2011
      Vota la frase: Commenta