Forse ciechi e sordi come siete,
tutti ammassati al balcone di piazza venezia
avrete ancora la spudoratezza
di definirli sbandati
o pieni di ideologia,
vuoti di idee
oppure antidemocratici,
e stare a guardare.

Quando si muoveranno i vinti di sempre
le vittime degli altri,
le persone comuni.

Quando in piazza,
in strada,
ci sarà l'italia contro l'italia,
chi ha sempre vissuto onestamente
contro chi è vissuto da disonesto,
chi ha pagato ingiustamente
contro chi lo ha ingiustamente condannato,
chi è stato derubato
contro chi ha rubato,
chi ha lavorato sempre
contro chi non ha mai fatto nulla
e chi glielo ha permesso,
chi ha amministrato bene
contro chi ha amministrato male.

E voi a fare da spettatori,
ma per poco,
i vincitori guarderanno in alto...
Alexandre Cuissardes
Composta martedì 15 novembre 2011
Vota la frase: Commenta
    Questo sito contribuisce alla audience di