1912 2012 il progresso in italia

dalla "grande guerra" alle piccole squallide guerre
dalle guerre per i confini a quelle per gli scontrini
dalla monarchia alle monarchie
da un solo dittatore ai tanti dittatori ad ore
dai figli della lupa ai figli di puttana
dai balilla ai tuttopiglia
dai partigiani morti agli artigiani morti
dai morti per la liberazione a quelli per la disperazione
dalla costituente al niente
dai politici del fare a quelli delle bare
dalle case popolari a quelle per furbi e bari
dalle case chiuse alle cacce ottuse (per non riaprirle)
dall'ignoranza del non sapere alla cattiveria dell'ignorare
dalla milano da bere all'italia del darla a bere
dalla legge uguale per tutti alla legge che lascia distrutti
dai tanti capolavori al museo degli orrori
dal dovere del buon esempio al diritto di fare scempio
e così via, progredendo ancora.
Alexandre Cuissardes
Composta sabato 18 agosto 2012
Vota la frase: Commenta
    Questo sito contribuisce alla audience di