Lo stato chieda scusa per don Patriciello umiliato, per quel prefetto, per quell'ispettrice di polizia che si crede più in alto dei nessuno. Lo stato chieda scusa per i mille casi tortora di mille signor rossi, lo stato chieda scusa delle sue tante vergogne. Le scuse non saranno accettate.
Alexandre Cuissardes
Composta sabato 17 novembre 2012
Vota la frase: Commenta
    Questo sito contribuisce alla audience di